500 LIRE D'ARGENTO - "Caravelle"

Quotazione 500 LIRE D'ARGENTO - "Caravelle"

Id

123

Peso Lordo, Peso Argento puro e titolo di purezza

Gr. 11.00 di cui Gr. 9.19 di Argento Puro. Titolo di Purezza: 835°°°

Prezzo Offerta

- [Spread: ]

Prezzo Domanda

- [Spread: ]

Cod. Prodotto - 123

La nostra quotazione


Compriamo a

500 LIRE D'ARGENTO - "Caravelle"


La Zecca di Roma, dal 1958 al 1967, ha emesso monete d’argento da 500 lire.
Ne sono stati coniati tre tipi, denominati Caravelle, Unità d’Italia e Dante.

Dopo il 1967 il costo delle monete d'argento e la presenza di fenomeni di tesaurizzazione sconsigliò il proseguimento di questo tipo di coniazione, che terminò.

Sul lato dritto delle 500 lire è raffigurato il busto di Letizia Savonitto, la moglie di Pietro Giampaoli (l'autore del conio), insieme ai 19 stemmi della città capoluogo regionale dell'epoca (Genova, Torino, Aosta, Milano, Trento, Venezia, Trieste e Udine, Bologna, Firenze, Ancona, Perugia, Roma, L'Aquila, Napoli, Bari, Potenza, Catanzaro, Palermo, Cagliari).
In basso è riportato il nome dell'autore: GIAMPAOLI.

Al rovescio sono raffigurate le tre caravelle che navigano verso destra. 
Nell'immaginario collettivo, le caravelle, sono le 3 navi con le quali Cristoforo Colombo raggiunse i Caraibi nel 1942 (la Niña, la Pinta e la Santa Maria). 
Intorno alle navi troviamo la legenda REPVBBLICA ITALIANA e in basso sono riportati il valore nominale (L.500) e il segno di zecca (R).

La moneta rimase in circolazione fino al 1967. Dopo questa data le 500 lire furono coniate solo per le confezioni destinate ai collezionisti, che la zecca mette in vendita annualmente.

Oltre alle 500 lire Caravelle classiche, ne esiste un'altra versione coniata nel 1957.
La particolarità di questo conio, che la rende ricercatissima dai collezionisti, risiede nelle bandierine degli alberi maestri delle navi, che sono orientati verso destra (controvento).

Il suo valore è di migliaia di euro e varia a seconda dello stato di conservazione.

                                                                                                        500 lire rare caravelle controvento

Non esistono emissioni di ufficiali di 500 lire in oro. Tuttavia alcune ditte private, anche in collaborazione con l'Istituto Poligrafico dello Stato, hanno prodotto versioni in oro di questo conio.
Esse, pur presentando un valore facciale, non sono considerate monete, ma medaglie, poiché non sono state prodotte dalla Zecca di Stato. 

Le 500 Lire d'argento Caravelle hanno un diametro di 29,5 mm, un peso di 11 g ed il titolo è di 835/1000.

La Zecca di Roma, nel corso degli anni, ha coniato 500 Lire commemorative che rappresentavano eventi (come le Olimpiadi o i Mondiali di calcio) o celebravano luoghi, artisti e poeti che hanno fatto la storia italiana. 
Qui sotto, ad esempio, sono riportate le 500 Lire coniate per celebrare:


95 123          Alessandro Manzoni (1985)            

aa38bbfbd9e12ac049888bb26bf3b2a2        Galileo Galilei  (1982)


0000656 1200       La Scoperta dell'America  (1988) 

 

  bottone3       BOTTONE1 1

DOVE VENDERE O ACQUISTARE QUESTA MONETA
1.png

La repubblica italiana ha emesso tramite la zecca di Roma monete d’argento da 500 lire a partire dal 1958 e fino al 1967. I tipi emessi sono stati tre, normalmente denominati CaravelleUnità d’Italia e Dante. Tutte queste monete d’argento hanno un diametro di 29 mm, un peso di 11 g ed il titolo è di 835/1000. Dopo il 1967 il costo delle monete d’argento e la presenza di fenomeni di tesaurizzazione sconsigliò il proseguimento di questo tipo di coniazione che terminò. Monete d’argento del tipo “Caravelle” e molti altri tipi furono comunque coniate appositamente per il mercato dei collezionisti e vendute dalla zecca a prezzo maggiore di quello nominale. (fonte: it.wikipedia.org)

Chi Siamo

OREGOLD® - Krysos Srl
Via Paolo da Cannobio, 11
20122 MILANO - Italy

Partita Iva: 03211580547
Numero Rea:: MI-2122400
Capitala Sociale: € 120.000 (I.V.)

Aut. Banca d'Italia: N. 5004700
Albo Operatori Professionali in Oro